Social Media Business Tecnologia Serie TV Startup Politica Persone Altro

Benessere 2.0: Social Network, web app e servizi mobile.

Gabriella Infante
P
4'
24 marzo 2011 24/03/2011

Prevenire è meglio che curare. Da adagio popolare a tormentone pubblicitario, conosciamo tutti questa massima che, a ben vedere, può risultare un ottimo consiglio. Siamo normalmente abituati al fatto che i sistemi sanitari nazionali sono maggiormente dediti alla cura e all’individuazione delle malattie, che al mantenimento di uno stato di benessere psicofisico ed alla prevenzione in generale. Questo stato di cose, produce da parte delle persone una sempre più massiccia richiesta e ricerca di informazioni e risposte legate alla salute ed al benessere. Devo dire che, almeno in Italia, nessun presidio informativo sembra finora in grado di accogliere e gestire tali tipi di richieste: basta fare un giro su google per capire che, a fronte di un argomento legato alla salute o al benessere, ci si trovi spesso di fronte un panorama desolante, fatto di informazioni non pertinenti ed affidabili e chiacchiericcio non documentato da forum.

É pur vero che il mercato delle Applicazioni mobile per smart phone e tablet è ricco di strumenti: ci sono migliaia di applicazioni gratuite, o comunque dal costo contenuto, che vanno dalla fornitura di consigli per la gestione dello stress a strumenti che ci aiutano a monitorare ciò che mangiamo e quanto esercizio fisico pratichiamo.

Vediamo alcune tra web-app, mobile app e Social network in Italia ed all’estero che potrebbero aiutarci nella prevenzione e nel mantenimento del benessere psicofisico.

ShareCare

Agevolare le ricerca sui temi legati alla salute ed al benessere e fornire informazioni attendibili è la mission di Sharecare. La combinazione di esperti di salute con informazioni attendibili da fonti come l’American Cancer Society e il potere dei social media, fa di Sharecare un servizio in grado di fornire ai consumatori gli strumenti di cui hanno bisogno per fare scelte migliori e vivere una vita più sana. Gli esperti inoltre forniscono una guida on-line e coaching, un team sanitario virtuale risponde ad una raccolta di domande su argomenti che vanno dalla perdita di peso alla prevenzione delle malattie cardiache.

Wellness Tip of the Day

É il servizio americano che fornisce consigli facili da seguire sul benessere, direttamente dallo Staff medico della Cleveland Clinic. Le pillole di informazione possono essere facilmente indicate dagli utenti come “preferiti” ed essere inviate via e-Mail a parenti ed amici.

Fitlab

Fitlab è una vera e propria palestra web-based: prevede allenamenti personalizzati su misura per lo stile di vita di ciascun individuo. Il sito comprende avanzati tools per tracciare obiettivi di fitness ed i progressi realizzati.

Fitbit

Fitbit è un piccolo strumento, da portare sempre con sé, anche durante la notte, che tien traccia del consumo calorico dell’individuo, conta i passi giornalieri, la distanza percorsa e la qualità del sonno. I dati raccolti da Fitbit devono poi essere sincronizzati con un’applicazione web che, attraverso una rappresentazione grafica molto gradevole, ci restituisce l’andamento del nostro programma di attività. La web app, inoltre, ci consente di condividere i nostri fitness goal con parenti ed amici, fornendo uno stimolo in più alla pratica delle attività motorie.

Mobile app dedicate a Salute e Benessere.

Ce ne sono tantissime. Alcune inguardabili, qualcuna superflua, altre parecchio interessanti: dai colossi dello sport come Nike, alle informazioni delle testate editoriali del settore benessere, ai consigli spiccioli su come dimagrire o mantenersi in forma. Ecco l’elenco completo su App Store e sull’Android Market.

In Italia

A parte qualche mobile app abbastanza ben fatta, il panorama delle web app dedicate alla salute ed al benessere non brilla certo per originalità.
Per documentare quest’articolo, mi sono personalmente registrata a tre servizi scelti a campione: il Social Network Benessere360.com, Pazienti.org e MiaDieta. Alcune impressioni su ognuno:

Benessere360.com

Molti articoli, molti consigli sul Benessere e l’Estetica in particolare, ma uno scarso livello di interazione lato community. Gli utenti registrati dovrebbero utilizzare la piattaforma per fare domande, ricevere risposte e condividere esperienze. A parte il fatto che questo tipo di risorsa è numericamente molto carente, l’architettura del  sito e le funzioni a disposizione non sono intellegibili, ingarbugliate come sono in una struttura  che privilegia i contenuti di redazione piuttosto che quelli user-generated ed, in generale, la pubblicità piuttosto che l’informazione. E appena approdati sul sito, se vogliamo fare la conoscenza degli altri utenti registrati, ecco quale aiuto può fornirci la pagina degli utenti. Attenzione: l’ordinamento è in base ai Top Users…fate un po’ voi.

Pazienti.org

É un progetto che ruota intorno all’idea di “sanità partecipativa”. Come si legge sul sito, Pazienti.org “è un servizio gratuito che consente di trovare informazioni e condividere opinioni su ospedali, cliniche private, ambulatori, ecc.”. Concetto semplice per un progetto che corrisponde in sostanza alla versione italiana dell’inglese Patient Opinion. A fronte di un grande interesse da parte dell’opinione pubblica, non mi sembra che il servizio italiano sia riuscito a suscitare grande interesse nelle persone: le opinioni sono poche, così come le strutture mediche di cui si discute, non ho idea di quanti siano gli utenti registrati. Dal sito si apprende che è in arrivo la nuova versione del sito. Visti i lavori in corso, sospendo giudizi sull’usabilità e la qualità dell’interazione.
É un servizio che può sicuramente crescere, ma allo stato attuale mancando le “opinioni”, il progetto vede compromessa la sua stessa utilità.

MiaDieta

L’inferno del dimagrimento. MiaDieta utilizza tutti gli stratagemmi più fastidiosi della comunicazione digitale: newsletter ed email ad un ritmo serratissimo, nessuna attitudine social, promozione come se piovesse, messaggi standardizzati. A fronte di un abbonamento mensile, MiaDieta ci propone un programma di dimagrimento personalizzato, con l’ausilio di uno staff di professionisti della nutrizione, un’interfaccia web che ci consente di tenere d’occhio i progressi, impostare goal, etc. Sul sito si parla di quasi 2 milioni di iscritti e centinaia di kg persi ogni giorno.. Su questa scia, meglio l’americano iChange.

…dunque?

In Italia non vedo ancora un servizio che sia in grado di saziare le necessità informative e di condivisione sociale delle persone. Nonostante i servizi ci siano, questi sembrano soffrire di una scarsa diffusione in alcuni casi, di cattiva progettazione in altri. Avete qualche esempio virtuoso per farmi ricredere?

  • Giovanni Troisi

    Splendido articolo… peccato non venga citato anche http://www.mybodytest.net ;-) ih ih ih

  • Angelovitulano

    Ottimo lavoro di ricerca e anche di analisi derivata.
    Suggerimenti per Mybodytest?
    Saluti, Angelo

iPod nano, grazie e a risentirci

Sixto Rodriguez è morto e poi è diventato una rockstar

L’effetto Amazon nell’e-commerce della moda

Quello che c'è da sapere. Direttamente nella tua inbox.
Ok, sei dei nostri. Ottima scelta.