Quello che c'è da sapere.
Direttamente nella tua inbox.
Niente spam, promesso.
Ok, sei dei nostri. Ottima scelta.
Social Media Business Tecnologia Pressplay Serie TV Startup Hacked Politica

Cannes Lions 2016: ecco i vincitori. E l’Italia?

Gabriella Infante
I

Il film “Shoplifters” di adam&eveDDB London per Harvey Nichols ha vinto il Grand Prix Film al Festival di Cannes Lions 2016, mentre Droga5 con “Rule Yourself: Michael Phelps” per Under Armour si è aggiudicato lo stesso premio nella sezione Film Craft.

Il presidente della giuria Joe Alexander, direttore creativo di The Martin Agency, ha affermato che la sua giuria era alla ricerca soprattutto di nuove idee-approcci mai visti prima. “Shoplifters” certamente lo è”.

Ecco il film vincitore:

Incetta di premi per Droga5, grande dominatrice della competition e nominata Indipent Agency of the Year per il secondo anno consecutivo. Con “Rule Yourself: Michael Phelps”, oltre al Grand Prix per la sezione Film Craft, ha vinto anche due ori ed un argento, più un’Oro della sezione Film. Con il film Hennessy-The Piccards, invece, Droga5 porta a casa 5 ori in tutto. Ecco i video:

Per la sezione Mobile Lions, T BRAND STUDIO New York, si aggiudica il Grand Prix con il progetto NYT VR, che coinvolge il New York Times e Google in un progetto basato sulla realtà virtuale:

Lo stesso progetto si è aggiudicato il Grand Prix della sezione Entertainment con il film “The Displaced”.

Davvero interessanti i progetti che hanno dominato la sezione Cyber Lions, in cui sono stati assegnati due Grand Prix, uno a Leo Burnett Madrid per Justino, il progetto ideato per promuovere la lotteria di Natale spagnola, che ha prodotto numeri impressionanti e l’altro a JWT Amsterdam per ING con il progetto “The Next Rembrandt”. Quest’ultimo si è aggiudicato anche il GP della sezione Creative Data. I due progetti sono l’esempio perfetto di come l’utilizzo combinato e creativo di Social Media, Innovazione e buone idee siano capaci di creare un mix esplosivo. Ecco i video:

Ecco gli altri GP di quest’edizione:

 

Integrated

Media + Print & Publishing

Outdoor

Product Design

Creative effectiveness

Digital Craft

Promo & Activation + Titanium

Direct

PR

Pharma

Health & Wellness

 

E l’Italia? 

Con  739 progetti presentati, l’Italia porta a casa solo otto Leoni (due Ori, due Argenti e quattro Bronzi) frutto soprattutto del bottino di Publicis Milano con la campagna “The Dilemma” di Heineken (4) e un bronzo con Dacia Family Project per Renault; un bronzo anche per Saatchi & Saatchi Milano con Carrefour By Night e uno per OMD con “Business Booster/Renault”.

Un bottino davvero magro e peggiore di quello dello scorso anno (10 leoni nel 2015).

 

Infine, i premi speciali della Giuria di quest’anno:

Holding Company of the Year

1. WPP
2. Omnicom
3. Interpublic

Network of the Year

1. Ogilvy & Mather
2. BBDO
3. Y&R

Agency of the Year

1. AlmapBBDO, Sao Paulo
2. Grey New York
3. INGO, Stockholm

Indipendent Agency of the Year

1. Droga5, New York
2. Jung von Matt, Hamburg
3. Wieden+Kennedy, Portland

Palma d’Oro

1.Tool, USA
2. Epoch Films, USA
3. Stink, United Kingdom
4. Vrse.works, USA
5. O Positive, USA

Quello che c'è da sapere.
Direttamente nella tua inbox.
Niente spam, promesso.
Ok, sei dei nostri. Ottima scelta.
C’è un motivo se il tuo conto è sempre in rosso.
L’evoluzione di Netflix nei suoi primi 20 anni
L’effetto Amazon nell’e-commerce della moda