Quello che c'è da sapere.
Direttamente nella tua inbox.
Niente spam, promesso.
Ok, sei dei nostri. Ottima scelta.
Social Media Business Tecnologia Pressplay Serie TV Startup Hacked Politica

La Cina costruisce una super-città intorno a Pechino

Gabriella Infante
J

Jing-Jin-Ji è una città che non trovate su nessuna cartina perché ancora non esiste. Sarà una megalopoli da 130 milioni di abitanti, con una superficie più grande della Corea del Sud e sorgerà nell’area che comprende le città di Pechino, la città portuale di Tianjin e la vicina provincia di Hebei.

Al progetto si lavora dagli anni ’80 ma solo qualche mese fa il presidente cinese lo ha abbracciato ed ha autorizzato i primi lavori che riguardano la costruzione di una linea ferroviaria che migliori sensibilmente i collegamenti tra le zone: lunghezza totale di 1.100 chilometri, costo di oltre 36 miliardi di dollari e conclusione prevista per il 2020.

Nella nuova grande città, Pechino rafforzerà il suo ruolo di capitale, sarà un centro politico, culturale, tecnologico e delle comunicazioni. Tianjin sarà un centro per la ricerca e lo sviluppo nel settore manifatturiero, ma anche il centro del trasporto marittimo internazionale della Cina del nord. Alla provincia di Hebei si affiderà la concentrazione e lo sviluppo della manifattura.

In molti sono preoccupati di come il progetto si occuperà delle abitazioni e delle condizioni di vita dei lavoratori: si teme che il forte impianto speculativo dell’investimento andrà a discapito delle risorse e dei servizi a favore delle famiglie. In particolare, gli abitanti delle aree già urbanizzate temono che il governo userà i fondi in altre aree e che gli spostamenti diventeranno sempre più pesanti da sostenere. Già ospedali e scuole sono sovraffollate ed alcune aree non ricevono i fondi necessari.

I dettagli sulle tempistiche del progetto restano fumosi. L’integrazione sarà una sfida notevole.

Quello che c'è da sapere.
Direttamente nella tua inbox.
Niente spam, promesso.
Ok, sei dei nostri. Ottima scelta.
Saturno è un posto bellissimo (ma non ci vivrei)
iPod nano, grazie e a risentirci
Bitcoin ha fissato un nuovo record: ora vale quasi 2300 dollari