Quello che c'è da sapere.
Direttamente nella tua inbox.
Niente spam, promesso.
  Ho letto e accetto la privacy policy
Ok, sei dei nostri. Ottima scelta.
Social Media Business Tecnologia Pressplay Startup Serie TV Hacked Politica

Cosa regalare agli appassionati di cinema e serie tv

Luca Murante
C

Cosa regalare a chi è appassionato di serie Tv o cinema, o, per dirla meglio, è un professionista di divano? La risposta potrebbe esaurirsi in poche parole, del tipo “regala Netflix”. Sappiamo tutti che sarebbe fin troppo banale, perché non puoi regalare una pizza al pizzaiolo. I miei consigli, quindi, vogliono esaltare la sana passione per cinema e serie Tv. Certo, potrebbe esserci l’eventualità di essere artefici del barricarsi in casa. Non disperate, abbiamo in serbo una proposta per barricarsi pure al cinema.

The Stanley Kubrick archives, circa 50 euro

Con questo budget sono seriamente tentato dal consigliarvi un qualsiasi cofanetto, ché non si sbaglia mai. Ma con tutti i servizi di streaming disponibili e con la banale impossibilità di guardare un blu-ray sullo smartphone, questa volta passo. Con buona pace di Frank Zappa, che diceva che parlare di musica è come ballare di architettura, io vi consiglierò lo stesso cinema da sfogliare. Edito da Taschen, questo volume di oltre 3Kg di peso, The Stanley Kubrick archives, contiene oltre 500 pagine di immagini, aneddoti e curiosità sul lavoro del maestro Kubrick. Gigante e bellissimo, è scritto in inglese, così alla titubanza suscitata da un ipotetico e inatteso «Vuoi salire a vedere il mio librone su Stanley Kubrick?» potrete fugar ogni lecito dubbio con un «..è in inglese».

Sennheiser HD598SR, circa 130 euro

Lo si sa, in questo mondo si è tutti concentrati sulla visione. Ma all’audio chi ci pensa? Per farsi ipnotizzare a dovere dai nostri movies preferiti, l’audio è un fattore fondamentale. Proprio come per la Cura Ludovico dotarsi di un audio coinvolgente ci permette di percepire meglio il Sottosopra, o magari sentire gli zombie che arrivano alle spalle o di mischiarci meglio nella nostra cerchia sense8. Per questo motivo vi consiglio di regalare un paio di cuffie. Vi sconsiglio invece di cadere in un errore assai diffuso: anche l’audio dei dialoghi è fondamentale, così come le musiche di sottofondo. Per questo, non cercate scuse del tipo “io non guardo serie d’azione”. Per lasciarsi andare ad una convincente catarsi aristotelica, vi consiglio quindi un paio di cuffie Sennheiser HD 598SR. Sono abbondanti, importanti, con l’archetto in similpelle e i padiglioni di velluto. Sono del tipo circumaurale, significa che il vostro orecchio è completamente circondato dai padiglioni e aperte, cioè non vi isoleranno completamente, ma si comporteranno in modo più omogeneo, quasi come un impianto stereo. Quelle con il cavo, come questa, sono assai più affidabili ed hanno meno disturbi, non hanno alcuna batteria da dimenticare di ricaricare e potrete usarle con qualsiasi dispositivo, smartphone compreso.

Un anno di cinema con The Space Pass, 200 euro

Pur scrivendovi da divanista convinto, non posso che fare un’opera pia nel consigliarvi la carta The Space Pass, che vi garantirà l’accesso illimitato alla programmazione di qualsiasi cinema The Space, tutti i giorni, tutti gli orari, senza limiti. Costa 15,90 euro mensili, che all’anno fanno scarsi 200 euro. Chiamatela pure la Netflix del cinema vero se volete. Con questa card vi potrete spaparanzare in poltrone da cinema, con un audio vero circondati da un vero odore di popcorn. Inoltre, il tragitto casa-cinema vale legittimamente come attività fisica.

Un impianto home cinema, circa 300 euro

Se avete una minima vita sociale, magari le cuffie non sono adatte per la serata con gli amici (e neanche guardare la tv in mutande). Per questo, anche con un budget ridotto si può migliorare del mille-per-cento la resa audio di qualsiasi film o serie in streaming, con un impianto home cinema 5.1. Il mio consiglio è di iniziare con un impianto base e cambiare qualcosa più avanti. Lo Yamaha YHT-1840 costa meno di 300 euro, ed oltre ad un sintoamplificatore molto completo ci sono quattro piccoli satelliti, una cassa per i dialoghi e un subwoofer dedicato che vi regaleranno una zona sonora di tutto rispetto. Pensatelo anche in ottica futura, perché potrete collegarci smartphone, lettore cd, giradischi, blu ray ed altre fonti, anche per ascoltarci la musica. Prima di installarlo fate bene i calcoli, perché ogni cassa è collegata con un cavo. Tutto trasmette qualità made in japan, una splendida manopola pesata il giusto, un bel telecomando ed il subwoofer, pesante e costruito bene.

Quello che c'è da sapere.
Direttamente nella tua inbox.
Niente spam, promesso.
  Ho letto e accetto la privacy policy
Ok, sei dei nostri. Ottima scelta.
Weekend: lo stai facendo nel modo sbagliato
L’effetto Amazon nell’e-commerce della moda
Dormire è il nuovo status symbol