Quello che c'è da sapere.
Direttamente nella tua inbox.
Niente spam, promesso.
Ok, sei dei nostri. Ottima scelta.
Social Media Business Tecnologia Pressplay Serie TV Startup Hacked Politica

Cesare ha ritrovato il suo MacBook dopo 5 anni grazie a MacRubato

Gabriella Infante
C

Cinque anni fa, Cesare subì il furto di due computer Apple in un colpo solo, a Mantova. Oltre al comprensibile sconforto e la denuncia ai Carabinieri, decise di inserire un annuncio di smarrimento su MacRubato.it, il servizio che raccoglie i numeri di serie di computer Apple che sono stati rubati o smarriti.

Passano anni, fino a che Cesare riceve una segnalazione da MacRubato: un utente gli comunica di avere proprio uno dei due computer, un MacBook. Sostiene di averlo ricevuto in regalo, di aver controllato il numero di serie della macchina su MacRubato e di aver trovato l’annuncio di smarrimento che Cesare aveva inserito 5 anni prima.

Sembrerebbe uno scherzo se non fosse per il fatto che l’utente lascia il suo nome ed il suo numero di telefono.

Cesare, soddisfatto di aver riavuto il suo Mac.

Mi sono messo in contatto con la persona che mi aveva inviato la segnalazione – mi ha raccontato Cesare che ho raggiunto al telefono – ed ho confermato che si trattasse proprio della mia macchina. Quando ti rubano ben 2 computer o apparecchi dotati di memoria, oltre al danno materiale ed economico si subisce un danno dilatato nel tempo. Si perdono dati, foto, contatti, documenti…tutto finito nel dimenticatoio per anni, fino a che non ho ricevuto la segnalazione da MacRubato”.

Senza pretendere nulla in cambio, l’utente accetta di restituire il computer: il MacBook si trova a Genova.

Cesare invia un corriere a sue spese e due giorni dopo, il MacBook è di nuovo nelle sue mani. “È bastato sostituire l’hard disk e la batteria ed il computer è di nuovo funzionante e perfettamente utilizzabile”.

Negli anni, MacRubato ha aiutato molte persone a riavere oggetti che erano stati rubati loro o che avevano smarrito, ma la maggior parte dei ritrovamenti avviene nel giro di qualche settimana, al massimo qualche mese, generalmente quando i ladri rimettono in vendita gli oggetti rubati, attraverso i classici canali: ebay, subito.it, etc.

In quelle occasioni i potenziali acquirenti, prima di comprare un oggetto di seconda mano, verificano su MacRubato che quell’oggetto non sia stato precedentemente segnalato come rubato dal legittimo proprietario. In quei casi, la solidarietà ha quasi sempre il sopravvento e chi scopre un Mac rubato contatta il proprietario per fornirgli le informazioni di cui è a conoscenza.

Ma la storia di Cesare dimostra che a volte le vicende prendono una strada strana e tortuosa per giungere al lieto fine. “Ora mi piacerebbe ritrovare anche l’altro Mac! – mi racconta – in fondo tutta questa storia dimostra che la speranza è l’ultima a morire. Grazie MacRubato!”.

MacRubato è parte di R-Network, il database dei dispositivi rubati insieme ad iPhoneRubato e SmartphoneRubato.

Quello che c'è da sapere.
Direttamente nella tua inbox.
Niente spam, promesso.
Ok, sei dei nostri. Ottima scelta.
Sixto Rodriguez è morto e poi è diventato una rockstar
Ian Curtis, Joy Division, merletti e il Live fast die young
Milton Glaser e l’iconico poster di Bob Dylan (che compie 50 anni)