Social Media Business Tecnologia Pressplay Startup Serie TV Hacked Politica

4 micro-moments che ogni marketer dovrebbe conoscere

Gabriella Infante
I

Il comportamento dei consumatori e le loro aspettative sono cambiate in maniera definitiva. Grazie ai potenti dispositivi che abbiamo in tasca, facciamo molto di più che controllare l’ora, messaggiare, o organizzarci con gli amici. Utilizziamo i nostri telefoni con un intento e ci aspettiamo che i Brand forniscano risposte immediate. È in questi momenti “voglio sapere”, “voglio andare”, “voglio fare”, “voglio comprare” che vengono prese le decisioni e si modellano le nostre preferenze.

 

In molti Paesi, le ricerche sul mobile hanno superato in numero quelle effettuate attraverso il computer. Quando cerchiamo qualcosa al cellulare, che sia un’idea, un’informazione, un’indicazione o altro, siamo alla ricerca di informazioni di qualità, da acquisire rapidamente. Queste micro-unità identificano i cosiddetti micro-moments, ovvero delle unità minime caratterizzate da un contesto, da un bisogno da soddisfare, aspettative alte e poca pazienza.

Questi specifici micro-moments (ce ne sono decine nelle giornate di ognuno di noi) rappresentano un’occasione per brand ed aziende per influenzare le decisioni e le preferenze delle persone. È importante, come progettisti, fare il nostro meglio per indirizzare queste necessità in ognuno di questi momenti.

I dati riportati nello schema dimostrano quanto la ricerca attraverso lo smartphone sia significativa per le persone. Ad un bisogno specifico di sapere, andare, come fare o cosa comprare, le aziende hanno l’obbligo di rispondere con strategie specifiche che si devono concentrare su 3 fattori fondamentali:

Farsi trovare (Esserci)

Garantire una risposta ad una specifica domanda, soddisfa un bisogno elementare per gli utenti e dà la possibilità al nostro brand di acquistare notorietà ed essere percepito come competente su uno o più argomenti.

Utilità

Poche parole e ben pesate possono garantire una comprensione immediata dei nostri contenuti (testo, immagini, video, etc.) e un’esperienza soddisfacente in contesti in cui le persone hanno fretta, hanno un bisogno immediato, etc. L’ottimizzazione dei nostri sistemi online per il mobile diventa un fattore di successo fondamentale.

Velocità

Speed is key, sostiene Google: ottimizzare l’esperienza utente da mobile significa snellire ed alleggerire, lavorare sull’interfaccia utente e sulla user experience. Ma anche l’interfaccia migliore del mondo non basterà se il nostro sito o app sono lenti.

Nei prossimi articoli vedremo come sviluppare la nostra mobile strategy sfruttando i micro-moments e le tattiche per esserci, risultare utili e garantire velocità in ogni tipo di micro-moment.

Quello che c'è da sapere.
Direttamente nella tua inbox.
Niente spam, promesso.
Ok, sei dei nostri. Ottima scelta.
Velocità: ottimizzare l’esperienza utente da mobile
Come attrarre utenti grazie a contenuti mobile utili
Esserci nei micro-moments, soprattutto da mobile